Quando si parla di calzature, spesso ricorre il dualismo tra il modello Oxford e il Derby, ma siamo sicuri di conoscere esattamente le differenze tra queste due versioni della classica scarpa da uomo? Facciamo un po’ di chiarezza.

A dire il vero, saper distinguere una Oxford da una Derby è molto semplice, perché la differenza consiste in un unico solo particolare, a dispetto di quanto spesso si dice a proposito della forma della punta, dei motivi che le decorano, ecc…

A distinguere una scarpa modello Oxford da una modello Derby è infatti semplicemente l’allacciatura, che è aperta in una Derby e chiusa in una Oxford.
Spieghiamolo meglio.

Se l’allacciatura della scarpa lascia passare un dito tra i portaocchielli lasciando intravedere la linguetta sottostante, ci troviamo di fronte alla tipica allacciatura aperta che caratterizza il modello Derby.
Se invece l’allacciatura è chiusa, i portaocchielli si toccano e la linguetta emerge solo nella parte superiore della scarpa, allora quella è una scarpa di tipo Oxford, nota anche come francesina.

Fatta questa unica distinzione, Derby e Oxford possono poi declinarsi in diverse varianti: lisce o decorate con ricami a fori in punta, opache o lucide.

Oxford e Derby: quale scegliere?

Chiarita quale sia la differenza che distingue questi due modelli, resta comunque la certezza che sia la Oxford sia la Derby sono una scarpa stringata di tipo elegante, eppure scegliere tra una e l’altra può fare la differenza e rendere l’outfit adeguato all’occasione.
Vediamo dunque quando e perché preferire una all’altra.

La Oxford (chiamata così perché i primi a indossarla furono gli studenti universitari, rampolli delle migliori famiglie inglesi) regala uno stile più classico e formale, perfetta sotto completi gessati, abiti sartoriali e tight. È senza dubbio la scarpa da indossare nelle occasioni più formali e specialmente nella cerimonia.

Il modello Derby, proprio per via di quella sua allacciatura aperta che facilita la calzata e lascia intravedere una maggiore porzione di calza, dona uno stile più sportivo e informale, che permette di indossarlo sotto i jeans o comunque con completi più casual, contribuendo a rendere il look curato e impeccabile.

La differenza tra Oxford e Derby è dunque questione di dettagli, ma, si sa, lo stile è fatto di dettagli, e l’uomo che intende distinguersi con il giusto look in ogni occasione potrà fare tesoro di questi particolari, adattandoli sempre al proprio gusto e alla propria personalità.

In vetrina

Derby vitello spazzolato testa di moro

Derby in vitello spazzolato testa di moro
185 € 166,50 €

ACQUISTA ORA +
Oxford nero punta affusolata

Oxford in vitello nero con punta affusolata
185 € 166,50 €

ACQUISTA ORA +

Spedizione GRATUITA per ordini oltre ai 100 €!